Ho deciso di non comprare più..

Ciao a tutti come state?

È un po che meditavo di scrivere questo articolo, quindi eccomi qui.

HO DECISO DI NON COMPRARE PIÙ NESSUN PRODOTTO PER CAPELLI EXTRA.

Ho visto che per me è la mia haircare routine basta: shampoo, balsamo e/o maschera.

Ho dei capelli colorati, ricci e grossi.

Perché ho deciso questo?

Ho notato che il più delle volte mi dimentico di usare questi prodotti extra ed in più tante volte la performance ed il risultato finale non mi convincono più di tanto.

Quindi non comprerò più scrub per il cuoio capelluto (ne ho usato solo uno, quello di Alkemilla) perché è un prodotto sicuramente non indispensabile, un passaggio in più che sotto la doccia mi porta via tempo e il più della volte mi dimenticavo di fare, è stato un prodotto carino da provare ma non cambiava l’effetto finale della mia chioma.

Non comprerò più mousse, oli e tutti i prodotti vari per lo styling, negli anni ho comprato diversi prodotti di questa tipologia per poi accorgermi che il più della volte mi dimentico di usarli o magari le prime volte hanno performance ottime ma a lungo andare non mi convincono più e come sappiamo per finire prodotti di questo tipo ci vogliono veramente anni. A volte mi rendo conto che mi appesantiscono i capelli e me li rendono più “duri”.

Non ho mai usato termoprotettori anche perché se posso uso il meno possibile anche il phon e quindi non inizierò ora.

Continuerò ad andare dal parrucchiere circa due-tre volte l’anno, taglio i capelli una volta l’anno e poi quando vado mi faccio fare anche la tinta, non voglio di certo rinunciare a questa coccola.

Per il resto faccio la tinta circa un mese si ed uno no, ho della amiche fantastiche che mi aiutano in questo perché ho una massa enorme di capelli che non riuscirei a farlo da sola, basta pensare che a volte due confezioni di tinta non bastano.

Continuerò a fare qualche trattamento preshampoo per idratare i capelli, ma cercherò di farlo con prodotti che ho già in casa preferendo prodotti due in uno (come ad esempio le maschere per capelli) ad altri.

Nelle scorte possiedo ancora alcuni di questi prodotti quindi li utilizzerò ma una volta finiti non ne comprerò più!

Cosa ne pensate?

Un bacio

Cambiare le cattive abitudini

Ciao a tutti come state?

È da davvero tanto che non appaio sul blog, sono passati ben due mesi tante volte mi sono ripromessa di scrivere ma poi non trovavo mai il tempo o comunque avevo sempre altro da fare e trovavo il modo di “perdere” tempo.

Ho molte idee per i futuri articoli e spero di essere più costante.

Per questo articolo sono stata ispirata da Elle Growth che ha pubblicato un video su YouTube proprio in merito a questo.

Parliamo di cattive abitudini, in questo caso le mie cattive abitudini che però ho deciso di provare a migliorare. Oggi vi mostro le prime quattro che mi sono venute in mente e alle quali sto già lavorando.

1. Bere meno bevande gasate: in famiglia abbiamo l’abitudine di avere sempre qualche bevanda a tavola oltre l’acqua quindi ho deciso di armarmi di molto forza di volontà e diminuire di molto l’assunzione di queste bevande. Preciso che non ne abusiamo però mi rendo conto che ne potrei bere di meno.

2. Sostituire la merenda: ho deciso di sostituire le merende sia mie che di mia figlia, se prima spesso erano merendine ora spesso è frutta. Questo lo faccio sia da un punto di vista salutare che di risparmio.

3. Usare meno il telefono: mi sono accorta che il ladro principale del mio tempo è lui. Passo molto tempo su YouTube seguo molti canali che trattano argomenti per me interessanti e guardo spesso Instagram, loro sono principalmente le app che mi fanno perdere tempo quindi quando devo fare altro terrò il telefono lontano e in modalità silenziosa.

4. Pulizie: ho adottato un nuovo metodo per fare le pulizie in casa (presto ve ne parlarlo in un articolo) e devo dire che quando riesco a fare tutti task che mi sono prefissata sono molto soddisfatta ma non sempre riesco a fare tutto quindi mi voglio impegnare a portare a termine tutti i giorni le pulizie che ho deciso di fare nella giornata per sentirmi sempre soddisfatta.

Queste sono le mie quattro cattive abitudini sulle quali ho deciso di lavorare, avete voglia di condividere con me le vostre cattive abitudini?

Vi aspetto nei commenti, un bacio.

Le mie manie da lettrice

Ciao a tutti, come state?

Oggi parliamo di libri e “manie” da lettrice, ho visto diversi video su YouTube di questo tipo e visto che anche io ho qualche mania ho deciso di riproporlo.

Quindi ecco le mie piccole manie:

1- leggo sempre più libri contemporaneamente : di solito ne tengo uno a casa magari quelli più pensanti, con più pagine e ne porto sempre uno in borsa così se quando sono fuori casa riesco ad avere del tempo libero posso leggere qualche pagina.

2- preferisco i libri in copertina flessibile.

3- vado controcorrente: solitamente i libri che riscuotono molto successo e diventano molto famosi a me non ispirano. Penso di essere l’unica al mondo a non aver mai letto Harry Potter e non ne sono neanche minimamente curiosa.

4- amo i segnalibri: ne possiedo davvero tanti e quando scelgo un nuovo libro da leggere scelgo anche il segnalibro da abbinarci.

5- desidero finire tutti i libri che possiedo in libreria: ne ho ancora molti da leggere perché in molti periodi della mia vita ho comprato più libri di quelli che poi realmente sono riuscita a leggere.

E questo è tutto, sono molto curiosa di sapere se anche voi avete delle piccole manie, fatemi sapere nei commenti.

Un bacio

Libri e condivisioni..

Ciao a tutti, come state? Come è andato questo periodo di ferie e vacanze?

Abitando in un posto di mare, io, sono rimasta a casa anche perché ho lavorato (le mie ferie saranno ad ottobre e spero di andare qualche giorno in montagna). È stato un periodo bello e pieno perché i parenti sono venuti da queste parti in vacanza e anche gli amici di altre città sono venuti a trovarci.

Sinceramente ho avuto poco tempo da dedicare alla lettura e quando avevo qualche minuto libero ho fatto tutt’altro, ma ieri, la mia amica Rossana ha mostrato su instagram la sua nuova lettura ed avendo anche io questo libro nella mia libreria ho deciso di iniziarlo.

Leggeremo questo libro insieme a distanza, ed il libro in questione è AMABILI RESTI DI ALICE SEBOLD.

Avevo già iniziato questo libro ma non l’ho mai portato a termine così ho deciso che questo è il momento giusto per ri-iniziarlo!!

La lettura condivisa ha i suoi vantaggi, uno su tutti pian piano che leggi ti puoi confrontare con l’altra persona e per un lettore non è una cosa da poco!!

Voi conoscete questo libro? Avete visto il film tratto da questo libro?

Ps: il blog di Rossana è: https://ilblogdiclaramargaret.wordpress.com/

Vi aspetto nei commenti.

Un bacio

5 cose che non possiedo (di cui non sento la mancanza)

Ciao a tutti in questi giorni di quarantena ho fatto diverso decluttering in varie zone della casa e nonostante questo mi sembra di avere casa invasa da oggetti.

Solo ieri sistemando i due balconi ho fatto 4 sacchetti di spazzatura.

Oggi però mi voglio soffermare su degl’oggetti che molti hanno in casa e reputano vitali che però io non possiedo e non ne sento la mancanza.

Ovviamente non sono qui a dire che quello che faccio io sia giusto e il resto sia sbagliato ma questo è solo il mio punto di vista.

Iniziamo..

1- non possiedo un computer. Non ne sento l’esigenza, tutto quello che devo fare lo riesco a fare con telefono e tablet quindi sto bene così.

2- non possiedo una piastra per capelli. Ho i capelli ricci e mi piacciono molto così. Li faccio lisci quelle 4 volte l’anno che vado dalla parrucchiera.

3- non possiedo l’asciugatrice. Non mi serve, ho un bel balcone e uno stendino. D’inverno lo metto un po’ vicino ai termosifoni e anche se ci vuole un paio di giorni per asciugare i panni va bene così.

4- non possiedo trucchi per il viso. Semplicemente non trucco il viso ma trucco solo occhi e labbra. Ho solo una bbcream e un correttore che non uso praticamente mai.

5- non possiedo orologi da polso. Non ne uso da almeno 10 anni.

Quali sono gli oggetti che tutti possiedono e voi no, di cui non sentite la mancanza? Ne sono molto curiosa, vi aspetto nei commenti.

Un bacio

Ti consiglio un libro

Ciao a tutti, oggi insieme a Roberta del blog http://www.thesimplethings.it/ vi consigliamo un libro..

Abbiamo scelto di fare questa tipologia di articolo perché entrambe amiamo leggere e promuovere la lettura.

Io oggi vi parlerò dell’ultimo libro di Donato Carrisi, la casa delle voci.

Sono un amante dei thriller in particolare di quelli psicologici e non avevo mai letto nulla di Carrisi quindi ho voluto riempire questa mia mancanza.

Il libro è edito Longanesi per un costo di 22€ conta 397 pagine.

Trama:

Gli estranei sono il pericolo. Fidati soltanto di mamma e papà.

Pietro Gerber non è uno psicologo come gli altri. La sua specializzazione è l’ipnosi e i suoi pazienti hanno una cosa in comune: sono bambini. Spesso traumatizzati, segnati da eventi drammatici o in possesso di informazioni importanti sepolte nella loro fragile memoria, di cui polizia e magistrati si servono per le indagini. Pietro è il migliore di tutta Firenze, dove è conosciuto come l’addormentatore di bambini. Ma quando riceve una telefonata dall’altro capo del mondo da parte di una collega australiana che gli raccomanda una paziente, Pietro reagisce con perplessità e diffidenza. Perché Hanna Hall è un’adulta. Hanna è tormentata da un ricordo vivido, ma che potrebbe non essere reale: un omicidio. E per capire se quel frammento di memoria corrisponde alla verità o è un’illusione, ha disperato bisogno di Pietro Gerber. Hanna è un’adulta oggi, ma quel ricordo risale alla sua infanzia. E Pietro dovrà aiutarla a far riemergere la bambina che è ancora dentro di lei. Una bambina dai molti nomi, tenuta sempre lontana dagli estranei e che, con la sua famiglia, viveva felice in un luogo incantato: la «casa delle voci». Quella bambina, a dieci anni, ha assistito a un omicidio. O forse non ha semplicemente visto. Forse l’assassina è proprio lei.

Questo libro mi è piaciuto molto, è stato coinvolgente sin dalle prime pagine, un thriller psicologico senza paure ma che ti spinge ad andare avanti nella lettura per vedere dove va a parare.

Mi è piaciuto come è stato impaginato il romanzo, il mio voto e di 4,5 stelline su 5. Non gli ho dato il voto pieno perché avevo capito più o meno il finale anche se mi ha un po’ spiazzato.

Un ottima lettura, sicuramente voglio recuperare altri libri di Carrisi, ho già in libreria Il Suggeritore che leggerò prossimamente.

Avete letto questo libro?

Un bacio

Le mie tradizioni del Natale

Ciao a tutti, oggi insieme a Roberta del blog http://www.thesimplethings.it/ parleremo delle nostre tradizioni del Natale.

Ho messo in atto delle piccole tradizioni da quando mi sono sposata ed ho creato la mia famiglia.

La prima cosa che mi viene in mente è che a casa mia si fa l’albero il primo Dicembre. Fare l’albero è una cosa che mi piace molto perché lo faccio insieme a mio marito, e abbiamo deciso di farlo il primo dicembre perché così ce lo possiamo godere più giorni.

Non facciamo il presepe.

Noi festeggiamo il 25 a pranzo e non il 24 a cena, solitamente andiamo a pranzo a casa dei miei suoceri con mia cognata, mio cognato i figli e mia mamma e li apriamo tutti i regali.

Come sapete sono una lettrice e durante il mese di Dicembre mi piace molto fare delle letture a tema.

Mi piace accompagnare i giorni che precedono il natale con i calendari dell’avvento che possono essere calendari di cioccolatini, beauty, di tisane ecc..

È non possono mancare i consueti giri ai vari mercatini di Natale.

Queste sono le mie piccole tradizioni che onoro anno dopo anno, anche a voi avete delle tradizioni?

Vi aspetto nei commenti ed andate a leggere anche l’articolo di Roberta.

Un bacio

Dedicare del tempo a noi stessi

Ciao a tutti oggi vorrei parlare con voi dell’importanza di dedicarsi del tempo.

Io credo sia molto importante dedicare del tempo a noi stessi che sia anche solo 30 minuti al giorno.

Ma come trovare 30 minuti?

Il mio metodo è prendere per me il tempo in cui mia figlia fa il sonnellino pomeridiano, lei dorme circa un’oretta ed io mi organizzo cosi: mezz’ora faccio quello che mi va che può essere una maschera viso in pace, la lettura di un buon libro, guardare una puntata di una serie tv che sto seguendo, scrivere sul blog ecc.. E l’altra mezz’ora la dedico alle pulizie di casa che non riesco a fare con lei sveglia.

Se non ho pulizie di casa da fare a volte mi dedico anche tutta l’ora.

Per me è un momento sacro perché posso stare tranquilla e dedicarmi alle mie passioni dentro casa sul mio divano.

Nella vita si va sempre di corsa, abbiamo sempre tantissime cose da fare che spesso ci dimentichiamo di noi stessi e questo è sbagliato.

Credo che anche solo 30 minuti facciano bene alla nostra anima per rigenerarsi. Le passioni, piccole o grandi, che siano vanno alimentate.

Quindi dedicatevi del tempo, provare a “rubarlo” da altre attività che non vi portano beneficio.

E se non riuscite mettetelo a calendario, scrivetelo nella vostra agenda così prendere un appuntamento con voi stessi.

Un bacio

Salvadanaio per i regali di natale

Ciao a tutti qui l’aria del Natale si sta incominciando a far sentite ed io sono molto contenta.

Quest’anno ho deciso di non arrivare impreparata ai regali. Ho deciso di fare un salvadanaio per i regali.

Ho creato uno schema sul mio quaderno :

Ogni quadratino rappresenta 5€ che sono riuscita a mettere nel salvadanaio.

Ovviamente non m’impongo di riempire tutto lo schema ma l’obbiettivo e quello di avere già un piccolo gruzzoletto per arrivare più organizzata al momento in cui i soldini saranno da tirare fuori.

Mi sembrava un idea carina e l’ho voluta condividere con voi.

Preparatevi che arriveranno parecchi articoli a tema natale.

Un bacio

No buy beauty

Ciao a tutti nell’articolo delle tre cose da migliorare a Novembre vi parlavo del no buy beauty ed oggi vorrei motivare meglio perché ho deciso di attuarlo.

Prima di tutto vorrei provare a farlo per una soddisfazione personale, perché in passato non ci sono mai riuscita.

In tutto sincerità non ho bisogno di niente, ho scorte di tutto, di alcuni prodotti anche in abbondanza. Non sarà facile perché ultimamente escono novità una dietro all’altra ma è davvero inutile comprare e poi tenere un prodotto fermo nell’armadio per 5/6 mesi e poi le cose fai sempre in tempo a comprarle.

Devo confessare ad Ottobre ho fatto il pieno, ho comprato davvero tante cose, complici le ferie e le mie vacanze a Milano. Sono stata più volte al DM, da Primark e al negozio Perlier e sono sempre uscita a mani piene. Prima ancora sono stata nel negozio monomarca di Nivea e Deborah ed anche lì ho comprato qualcosina. Devo dire che sono molto contenta dei miei acquisti e non me ne sono pentita.

Avendo fatto il pieno (tra quello che ho comprato io e quello che mi è stato regalato) ora ho deciso di godermelo senza fretta.

Voi fate periodi di no buy? Apporta benefici?

Un bacio